Post a comment

La Romana

La romana, 1934-1935
Olio su tavola, 50 x 70 cm
Firmato in basso a sinistra: “Cagli”
Latina, Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea

Questa bellissima natura morta, ignota finora agli studi su Cagli nonostante l’esposizione alla Quadriennale romana del 1935, deve alla sua appartata collocazione (la Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Latina, rimasta chiusa fino a tempi recenti) tale immeritata sorte. L’opera è una rilettura in chiave tecnicamente più avanzata (rispetto alle ricerche dell’autore) dell’Angelica, natura morta analoga, esposta anch’essa alla Quadriennale (cfr. cat. 10).
Doveva senz’altro essere intenzionale, nel mostrare simultaneamente due dipinti iconograficamente tanto simili, il fine di sottolineare al pubblico più accorto il percorso dell’evoluzione tanto veloce quanto espressivamente significativa che egli aveva seguito nel corso del 1934. La romana può datarsi verso la fine del 1934 o il principio del 1935.

Esposizioni: Roma 1935, Il Quadriennale, sala VI.

Bibliografia: Catalogo generale, voi. I, Il Gabbiano, Latina 1997.

( Cagli, catalogo della mostra, Ancona, 12 febbraio – 4 giugno 2006, a cura di F. Benzi. )

Corrado Cagli

Tra gli Artisti più importanti del '900 italiano (Ancona 1910 - Roma 1976). Formatosi a Roma, soggiornò a lungo a Parigi e a New York. Partecipò attivamente al movimento pittorico moderno, sperimentando tutte le tecniche pittoriche, compreso l'encausto e il mosaico, dapprima nell'ambito della "scuola romana", poi attraverso sottili ricerche formali di una prospettiva quattrocentesca, fino a giungere a composizioni astratte. Si orientò poi verso motivi realistici per tornare quindi a una ricerca di ritmi spaziali e geometrici. Notevole la sua attività grafica e il suo impegno nell'arte monumentale e applicata che lo condusse a importanti realizzazioni di sculture, ceramiche, arazzi e scenografie teatrali, costumi illustrazioni e molto altro...

Translate »